Valerio Pellizzari

Valerio Pellizzari, già inviato speciale de "Il Messaggero" e poi editorialista de "La Stampa", per oltre quarant'anni ha seguito gli avvenimenti che hanno sconvolto l'Est europeo, il Maghreb, il Medio Oriente, l'Asia centrale e l'Estremo Oriente. Ha vinto il premio Max David per il giornalismo. Considerato uno tra i primi venti corrispondenti di guerra internazionali, venne dichiarato «nemico del popolo iracheno» dal regime di Saddam Hussein per aver rivelato i documenti sui prigionieri curdi vittime di esperimenti chimici.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.