Piccolo Cesare - Bookrepublic

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

La chiave del libro è nel considerare Silvio Berlusconi come unfenomeno non strettamente italiano, ma come il prodotto di una degenerazionedella democrazia in atto in tutto il mondo occidentale: dall’America diBush e del caso Enron, alla Francia in cui la sinistra vota in massa perChirac trascurando l’opposizione a Le Pen, all’Inghilterrapseudolaburista di Blair, all’Austria di Haider fino all’Olanda diFortuyn. Berlusconi è il sintomo italiano di una malattia mondiale che sipuò individuare in buona parte nel dominio assoluto del denaro sullapolitica e nel liberismo sfrenato. In questa visione, il governareesclusivamente per i propri interessi, l’uso sistematico della menzogna,la demonizzazione degli avversari, lo screditamento di tutte le istituzionie i poteri autonomi, la furia di produrre a ogni costo leggi nuove cheeliminino le tracce del sistema precedente, sono l’espressione di un’anomaliaitaliana che sta dentro la generale anomalia di tutte le democrazieoccidentali.Mentre alcuni aspetti del fenomeno Berlusconi possono apparirefolcloristici, la sua sostanza non lo è affatto, ma è anzi l’anticameradi una qualche forma postdemocratica di società che non sarà probabilmenteun regime con tanto di lager e polizia segreta, ma neppure la societàaperta che sembrava a portata di mano dopo la fine della Guerra fredda..

Dettagli

Dimensioni del file

2,1 MB

Lingua

ita

Anno

2010

Isbn

9788807945199

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.