I sociologi e lo spazio letterario

di

Fabio Tarzia

Liguori Editore

I sociologi e lo spazio letterario - Bookrepublic

I sociologi e lo spazio letterario

di

Fabio Tarzia

Liguori Editore

FORMATO

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 6,99

Descrizione

Un filo sotterraneo e continuo unisce nel corso del ’900 i classici della sociologia, anche molto diversi tra loro: è l’interesse per la letteratura. Da Weber a Lukács, da Simmel a Benjamin sino a Elias e Luhmann, lo studio e l’utilizzo degli immaginari letterari diviene strumento fondamentale di analisi e conoscenza del sociale. Dai primi anni ’60 su questa linea di ricerca si innesta l’apporto degli studiosi delle comunicazioni di massa (in primo luogo McLuhan) e dell’industria culturale (soprattutto Morin). Lo sguardo su un patrimonio teorico così ricco e vario (necessariamente da storicizzare e relazionare a posizioni e realtà culturali spesso molto distanti tra loro) consente di ripercorrere il progresso degli studi sociologici da un punto di vista nuovo e porta ad interrogarsi su questioni di carattere più generale riguardanti il senso stesso delle esperienze letterarie, artistiche e culturali del secolo appena trascorso. Permette inoltre di rintracciare i segni di un nuovo interesse (e da parte delle discipline più svariate: sociologia e massmediologia innanzitutto, naturalmente, ma anche filosofia, sociologia della conoscenza, studi politici, ecc.) verso lo spazio letterario, come momento cruciale di meditazione, sperimentazione, creazione di identità.

Dettagli

Dimensioni del file

849,9 KB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788820743321

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.