Capitalismo virale

di

Ricardo Antunes

Castelvecchi

Capitalismo virale - Bookrepublic

Capitalismo virale

di

Ricardo Antunes

Castelvecchi

FORMATO

Social DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 3,99

Descrizione

L’idea che il socialismo sia finito è una finzione che, sfortunatamente, trova molti adepti. Se il capitalismo ha avuto bisogno di almeno tre secoli per formarsi, perché pretendere che il socialismo si sarebbe dovuto costituire e affermare, nella sua pienezza, in un unico secolo? La pandemia del capitale ha fatto della reinvenzione di un nuovo modo di vivere il maggiore imperativo del nostro tempo. La crisi economica e l’esplosione della pandemia hanno estremizzato le condizioni della classe lavoratrice, già sotto attacco. Se il Brasile si trovava già da prima a gestire una situazione lavorativa estremamente sfruttata e precarizzata, l’elevata mortalità e la povertà generalizzata caratterizzano il Paese come uno dei campioni di una tragedia in corso. È rimasta qualche possibilità alla classe operaia di arrestare e superare il meccanismo onnivoro del capitale?

Dettagli

Dimensioni del file

399,4 KB

Lingua

ita

Anno

2021

Isbn

9788832903775

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.