Paesaggi coltivati, paesaggio da coltivare

di

Alessandra Cazzola

Gangemi Editore

Paesaggi coltivati, paesaggio da coltivare - Bookrepublic

Paesaggi coltivati, paesaggio da coltivare

di

Alessandra Cazzola

Gangemi Editore

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 23,99

Descrizione

Il carattere globale della crisi del nuovo millennio propone a tutto il mondo il problema cruciale dell'agricoltura, non perché la soluzione consista in un improbabile ritorno al passato, ma perché è necessario riflettere con senso critico sugli errori commessi e riprendere in mano l'indirizzo corretto di tutte le risorse, monetizzabili e non, proiettandosi finalmente verso un uso sostenibile dello sviluppo. Risorsa terra; risorsa acqua; risorsa cibo. Risorsa umanità; risorsa salute; risorsa equilibrio, e - perché no? - risorsa saggezza. Non ultima, risorsa bellezza: per l'Italia il paesaggio è il più grande patrimonio a disposizione, e la sua valorizzazione rappresenta una delle sfide più attuali che la politica ha di fronte. Rapporti e interdipendenze tra tradizione e modernità, tra città e campagna, tra paesaggio e attività agricole… Scelte politiche e governo del territorio…Salvaguardia, gestione, pianificazione. Si può studiare il paesaggio agrario come cartina di tornasole di fenomeni urbanistico-ambientali e socio-economici, come configurazione di assetti spaziali, come sede di usi produttivi e di equilibri ecologici, e come sedimentazione di storia e di cultura, come ricchezza identitaria. Più di qualunque altro, il paesaggio agrario è frutto dell'azione continua dell'uomo; più di ogni altro è stato ferito e stravolto, reso anonimo da una concezione solo quantitativa del progresso. Eppure resiste: dai pascoli alpini ai campi padani, dai colli toscani all'agro romano, dagli uliveti pugliesi ai giardini siciliani, il nostro paese presenta un suggestivo intreccio di fascino ambientale e di lavoro umano, che ancora si può preservare. L'agricoltura può tornare ad essere un'attività composita, in cui la produzione alimentare continui ad essere centrale, ma si integri con la manutenzione del territorio, con il presidio dello spazio aperto, con la reinterpretazione delle identità locali, con il turismo consapevole, con la protezione dei beni culturali.

Dettagli

Dimensioni del file

11,6 MB

Lingua

ita

Anno

2016

Isbn

9788849266832

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.