A ogni ciclista il suo libro

A ogni ciclista il suo libro

La bici è un mezzo per leggere le piccole cose della quotidianità, ma anche per leggerci dentro, consentendoci così di recuperare un tempo lento e naturale. Pedalando si possono sciogliere i problemi che ci assillano; pedalando ascoltiamo solo il batitto del nostro cuore, assaporiamo la strada, il vento, la fatica; pedalando assieme a Epicuro cerchiamo di raggiungere il traguardo della felicità. (Pedalo dunque sono, Ediciclo)

Alcuni amici sullo Stelvio, stanchi, soddisfatti, appoggiati alle loro fide biciclette che li hanno condotti fin lassù, dove volano le aquile. L’urgenza di trasmettere immagini ed emozioni in un libro, di aiutare altri a realizzare il proprio sogno a pedali. Così nasce Ediciclo Editore, che nel 1987 pubblica i primi tre volumi della collana Il Grimpeur dedicata alle salite in bicicletta. Da allora il percorso della casa editrice è stato tutto in volata: sono nate diverse collane e pubblicazioni che hanno ottenuto un’eco a livello nazionale come La strada per Istanbul e Minima pedalia di Emilio Rigatti (collana Altre Terre), Ciclovia del Danubio di Alberto Fiorin (collana Cicloguide, il primo libro tutto italiano dedicato alla Ciclovia più famosa d’Europa) e Il diario del Gregario di Marco Pastonesi. In vent’anni Ediciclo ha conquistato la posizione di leader in Italia nel settore editoriale dedicato al ciclismo, con oltre 150 titoli in catalogo tra guide, manuali, letteratura di viaggio e cartografia. La qualità delle sue pubblicazioni è stata più volte “certificata” da premi letterari prestigiosi come il Pemio Bancarella Sport, il Premio Albatros per la letteratura di viaggio, il Premio Città di Gaeta sempre per la letteratura di viaggio, e il Premio Itas per la letteratura di montagna. I libri Ediciclo si rivolgono a tutti i tipi di ciclisti o amanti della bicicletta. Dagli appassionati ai professionisti, agli addetti ai lavori, agli sportivi della domenica, ai semplici amateur, ai cicloturisti; agli storici e ai nostalgici dello sport che amano rivivere i grandi miti, icone senza tempo come Coppi, Binda, Bartali; agli amanti della natura e del vivere sano, che sanno apprezzare le meraviglie del proprio territorio e che vanno alla scoperta di nuovi itinerari poco frequentati in bicicletta o a piedi; e infine agli avventurieri che si cimentano in grandi viaggi per il gusto di conoscere nuovi Paesi, nuove civiltà, di respirare colori e profumi inediti. A ciascun ciclista il suo libro, e a tutti quanti, solo per oggi, un bookpack speciale con quattro chicche del catalogo. Oltre a Pedalo dunque sono - la raccolta delle riflessioni intorno alla bicicletta di un gruppo di ciclisti-filosofi, atleti del pensiero che amano muoversi a colpi di pedale, a La mia prima bicicletta - perché anche la prima volta dei bikers non si scorda mai, e a Manuale di resistenza del ciclista urbano - perché la bicicletta è una risorsa preziosa per trasformare le città e ridurre l’inquinamento, migliorando la salute delle persone, da segnalare Tutta mia la città. Diario di un bike messenger di Roberto Peia, il fondatore di UBM-Urban Bike Messengers, la prima società di pony express su due ruote: un'impresa che oggi dà lavoro a 22 ragazzi e che allo stesso tempo soddisfa un bisogno profondo che Roberto ha sempre avuto, quello di fare gruppo e di essere protagonista del suo tempo, riuscendo a incidere il cambiamento nella società.

«Non ho inventato nulla - spiega a Repubblica - Ho semplicemente ripreso un'idea già presente in molte città americane ed europee: utilizzare la bici come mezzo per le consegne. Oltre che sostenibile ed ecologica, la bicicletta in centro ha tempi imbattibili anche da un motorino.»

Il bookpack dedicato a Ediciclo è valido solo per oggi.

Commenti

Nessun commento.

Solo gli utenti registrati a Bookrepublic possono scrivere recensioni agli ebook.
Effettua il login o registrati!