La vita e l’opera del compositore Foltyn

di

Karel Capek

Skira

La vita e l’opera del compositore Foltyn - Bookrepublic

La vita e l’opera del compositore Foltyn

di

Karel Capek

Skira

FORMATO

DISPONIBILE ANCHE IN

Adobe DRM

DISPOSITIVI SUPPORTATI

computer

e-reader/kobo

ios

android

kindle

€ 7,99

Descrizione

Chi era davvero Bedrich Foltýn? Un artista o un impostore? Un poeta, un musicista di valore o un abile contraffattore? Un genio originale o un astuto imbroglione? Karel Capek cerca di darci una risposta in questo libro, costruito al tempo stesso come biografia e perizia giudiziaria: ex compagni di scuola, amici, donne e conoscenti sono chiamati a testimoniare dello strano caso del compositore Foltýn, musicista appassionato ma di scarsissimo talento. Il libro affronta i grandi interrogativi del primo Novecento: la verità e la menzogna nell’arte, l’artificiosità della vita e l’autenticità dell’artificio. Combinando comicità e malinconia, La vita e l’opera del compositore Foltýn testimonia, con dolcezza e intima sofferenza, la coesistenza del dilemma artistico e il raffinato interrogarsi dello stesso autore. “Foltýn mi si avvicinò e mi dette la mano. ‘Senti, Sîmek, non una parola di questo con nessuno. È il nostro segreto.’ ‘Ma cosa?’, chiesi senza capire. ‘Che sono un artista’, sussurrò Foltýn. ‘Sai, i ragazzi ne riderebbero e gli insegnanti si arrabbierebbero ancora di più con me. Ad ogni modo, sanno che me ne infischio del loro insegnamento... Non sai come mi mortifica il dover sgobbare sui loro vocaboli e sulle loro formule! Me ne sto seduto là, in quell’aula, e sento la musica, la musica...’ ‘E da quanto tempo sai di essere un artista?’ ‘Già da molto. Due anni fa sono andato a un concerto... è stato meraviglioso! Quel tale suonava, i capelli gli ricadevano fin sui tasti... Là ho capito. Aspetta’, disse misteriosamente, con un filo di voce, ‘toccami qui, sulle tempie! Senti?’ ‘Cosa?’, chiesi stupito. Al tatto riconoscevo solo i suoi capelli ricci e folti come il pelo di un cane barbone. ‘Come ho le tempie sporgenti. Vuol dire che ho un talento musicale fuori dalla norma.’” Karel Capek (1890-1938) fu scrittore, giornalista e drammaturgo, uno dei maggiori autori cechi del periodo fra le due guerre. Tra le sue opere tradotte in Italia ricordiamo R.U.R. e L’affare Makropulos (1971), La fabbrica dell’Assoluto (1984), Viaggio al Nord (1992), Racconti matematici (2006), oltre alle Favole per bambini, illustrate dal fratello pittore e filosofo Josef.

Dettagli

Categorie

Saggistica

Dimensioni del file

2,8 MB

Lingua

ita

Anno

2014

Isbn

9788857227375

Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.